Cardiologia

Da Esedra Medical Center opera un’équipe di medici specializzati in Cardiologia per garantirti la massima professionalità e offrirti la possibilità di effettuare esami in tempi molto brevi. L’eccellente competenza e esperienza dei nostri cardiologi garantisce i migliori risultati per la salute del tuo cuore.

Hai bisogno di prenotare una visita specialistica?

La nostra équipe è a completa disposizione per trovare la soluzione migliore alle tue esigenze

Domande Frequenti

Il centro medico risponde alle domande più frequenti dei pazienti

In cosa consiste il Test da Sforzo? Chi deve sottoporsi a questo controllo più specifico?

Il Test da Sforzo consiste in un esame che si esegue con cicloergometro o con Tapis Roulant. È un Test provocativo che va richiesto dallo specialista; serve sia nella medicina dello sport (pertanto richiesto dallo specialista in medicina dello sport) che in Cardiologia (pertanto richiesto dallo specialista in Cardiologia). Nella medicina dello Sport è obbligatorio che venga eseguito in chi pratica attività sportiva agonistica dai 40 anni in su (in associazione allo Step Test o Test del gradino), mentre in chi pratica attività sportiva amatoriale viene richiesto nel caso riferisca dei sintomi (palpitazioni, dolori toracici, tachicardia ecc) oppure vengano riscontrate delle anomalie all’ECG di base. In Cardiologia viene richiesto in chi è affetto da cardiopatia ischemica, familiarità con cardiopatia ischermica, Diabete, Dislipidemia, in chi riferisce sintomi (Dolori toracici, Affanno per sforzi di grado lieve-medio, palpitazioni) ed in chi presenta alterazioni all’ECG di base.

Perchè l’attività sportiva favorisce la bradicardia?

Il cosiddetto “cuore da atleta” ovvero il rallentamento del ritmo cardiaco (o bradicardia) che si verifica negli sportivi è un adattamento normalmente benefico in quanto associato ad una maggiore efficienza contrattile del cuore e permette al sistema cardiovascolare di fornire migliori prestazioni durante l attività fisica.

Cosa è l’extrasistolia, quali le cause e quali sono i sintomi per riconoscerla?

L’extrasistole è una contrazione anomala del cuore che si verifica in anticipo rispetto al battito cardiaco normale (Sinusale); è la forma più semplice ed in genere più innocua di aritmia.

Spesso questi battiti anomali sono asintomatici (ossia non vengono avvertiti dal paziente) e riscontrati solo occasionalmente eseguendo una visita cardiologica con ECG di base (richiesto magari per altri motivi, compresa l’attività sportiva), oppure possono essere sintomatici e descritti dal paziente come “sensazione di battito mancante, palpitazione, forte colpo al petto”

L’extrasistolia è un fenomeno frequente e quasi tutti prima o poi ne soffrono quindi se si è sani non c’è motivo di preoccuparsi se di tanto in tanto si avverte un’extrasistole. Se invece gli episodi diventano frequenti o si soffre di una patologia cardiaca a monte, bisogna recarsi dallo specialista in cardiologia per cercare la causa e ricorrere probabilmente ad una terapia.

I motivi per i quali si verifica un’extrasistolia possono essere diversi e molto frequentemente compaiono in soggetti sani ed in questo caso possono essere dovute a:

– Stress (fisico o psichico)
– Ansia
– Stanchezza
– Febbre o malessere in genere

In questi casi normalmente non sono motivo di preoccupazione;

Possono essere dovute a:

– Disturbi gastroenterici (ernia iatale e reflusso gastroesofageo)
– Disturbi della tiroide (tiroiditi)
– Carenza di potassio
– Infezioni
– Anemia

ed in questi casi è necessario fare diagnosi ed affrontare il problema alla base così da far sparire i sintomi cardiaci;

Possono essere l’espressione di una patologia cardiaca sottostante (cardiopatia ischemica,

miocardite, miocardiopatie ecc) ed in questo caso il cardiologo chiederà accertamenti per la diagnosi precisa.

Il rischio di un’extrasistolia aumenta a causa di fattori scatenanti quali:

– Caffe
– Alcool
– Droghe
– Bevande gasate
– Tabacco
– Pressione alta
– Patologie cardiache (infarto, coronaropatia, miocarditi e miocardiopatie)
– Eccessivo esercizio fisico (ovvero il troppo allenamento)

Nelle donne in particolare la frequenza di extrasistoli e palpitazioni può essere la conseguenza

di cambiamenti ormonali che si verificano in:

– Gravidanza
– Mestruazioni
– Menopausa

in questi casi sono temporanee e non motivo di preoccupazione.

Tendenzialmente i sintomi e quindi le extrasistoli peggiorano a riposo e possono scomparire con l’esercizio fisico, nel caso invece aumentino con l’attività fisica è opportuno una rivalutazione cardiologica perché indicativi di patologia importante.

Quindi per prevenire la comparsa di extrasistoli è importante:

– Eliminare i fattori scatenanti (elencati sopra)
– Dieta sana ,
– Regolare attività fisica,
– Mantenimento peso forma,
– Individuazione delle cause modificabili come sostanze (alimenti, bevande ecc) e delle azioni (eccessivo esercizio fisico ed in questo caso l’atleta necessita di un periodo di Detraining ossia di una riduzione dell’allenamento).

I Nostri Specialisti in Cardiologia

Dove ci troviamo

Ci troviamo nel quartiere Pinciano di Roma in Via Po, 16/B

Seguici sui Social

Per rimanere sempre aggiornato sulle nostre comunicazioni e promozioni

Prenota Visita

Per prenotare una visita è possibile contattare il numero fisso 06 45753808, WhatsApp 375 6479674 oppure compilare il modulo sottostante.






    Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

    Privacy Settings saved!
    Impostazioni

    Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

    Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

    Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
    • Google Analytics
    • Google Tag Manager
    • Facebook Pixel

    Rifiuta tutti i Servizi
    Accetta tutti i Servizi