Nutrizione

Per avere un regime alimentare sano affidati ai nostri esperti nell’ambito nutrizionale, così da avere una dieta equilibrata e modellata sulle tue esigenze, sui tuoi gusti, sul tuo andamento di vita e sul tuo fisico. Mangiare bene implica avere uno stile di vita sano con l’obiettivo di ottenere risultati positivi sia sul corpo che sulla mente.

Hai bisogno di prenotare una visita specialistica?

La nostra équipe è a completa disposizione per trovare la soluzione migliore alle tue esigenze

Domande Frequenti

Il centro medico risponde alle domande più frequenti dei pazienti

La cosiddetta Dieta Mediterranea è una scelta sana?

E’ ormai noto che una sana e corretta alimentazione, abbinata ad uno stile di vita corretto, contribuisce al mantenimento dello stato di salute e aiuta a prevenire una serie di patologie.
I principi di una sana e corretta alimentazione risiedono proprio nel modello mediterraneo.
La Dieta Mediterranea, dal 2010 considerata dall’UNESCO patrimonio immateriale dell’umanità, è un modello nutrizionale ispirato agli stili alimentari tradizionali dei Paesi che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Scienziati di tutto il mondo hanno iniziato a studiarla fin dagli anni ’50 del secolo scorso e ancora oggi rimane tra le diete che, associate a stili di vita corretti, risultano influire positivamente sulla nostra salute.
Questo modello, basandosi su un regime ricco e perfettamente bilanciato di nutrienti, è caratterizzato da un consumo prevalente di alimenti di origine vegetale – come cereali integrali, legumi, frutta, verdura e olio extravergine di oliva – e un consumo moderato di prodotti di origine animale – come carne, latticini e pesce. I benefici della Dieta Mediterranea risiedono soprattutto nel consumo di alimenti grezzi, prodotti a partire da materie prime poco lavorate e molto ricche sul piano nutrizionale, quindi alimenti a bassa densità calorica e ricchi in fibre e sostanze protettive (come vitamine, minerali e sostanze antiossidanti).
Nel corso degli anni, però, questo regime alimentare ha subito degli stravolgimenti che lo hanno snaturato. L’industrializzazione dei cibi, i processi di raffinazione, hanno generato un cambiamento radicale degli ingredienti e del loro impatto sulla fisiologia umana.
La dieta mediterranea rappresenta la scelta più sana e protettiva, ma solo nella sua impostazione originaria.

Qual è la giusta strategia alimentare in menopausa?

La menopausa è una condizione fisiologica, naturale, che nella donna corrisponde al termine dell’età fertile ed inizia 12 mesi dopo l’ultima mestruazione. Il passaggio non avviene in modo brusco, si arriva a questa fase attraversando la premenopausa, o climaterio, la cui durata è variabile. I livelli degli ormoni sessuali, progesterone ed estrogeni, diminuiscono e allo stesso tempo gli androgeni tendono a crescere. I cambiamenti ormonali incidono sul peso corporeo, sul sonno, sulla perdita del cacio nelle ossa, sull’assimilazione dei nutrienti e su altri sintomi, tra i quali astenia, cefalea, vampate di calore, instabilità dell’umore, ansia e depressione.
Nutrirsi in modo adeguato, scegliendo alimenti e associazioni alimentari su misura, è indispensabile per vivere bene la menopausa e sentirsi al meglio.
Errori comuni sono quelli di ridurre troppo le calorie, demonizzare i grassi, ricorrere ad alimenti light, seguire diete iperproteiche e saltare i pasti.
L’alimentazione corretta dovrà essere bilanciata e ricca di alimenti nutrienti. In particolare dovrà:

– contenere proteine, vitamine e minerali per prevenire l’osteoporosi;
– prevedere ad ogni pasto frutta e verdura verde e gialla (kiwi, arancia, carote, peperoni, broccoli, ecc.);
– evitare un consumo eccessivo di formaggi e ricorrere piuttosto ad alimenti come rucola, olive, agretti, cicorie, vongole, sogliole, rombi, polpo, piccoli pesci e alici, ricchi non solo di calcio, ma anche di altri minerali importanti;
– evitare di eccedere con il caffè e con le bevande alcoliche;
– limitare alimenti ad elevato indice glicemico e pasti ad elevato carico glicemico;
– utilizzare prevalentemente grassi vegetali monoinsaturi (olio extravergine di oliva);
– aumentare l’apporto di acidi grassi essenziali della serie omega-3 per prevenire il declino cognitivo e le malattie cardiovascolari;
– evitare nel pasto serale sostanze stimolanti che favorirebbero l’insonnia e le vampate di calore;
– mangiare cibi più ricchi di antiossidanti e fitoestrogeni (broccoli, legumi, cipolle, aglio, salvia e rosmarino);

Adottare un adeguato stile di vita e la giusta strategia alimentare possono prevenire e migliorare alcuni disturbi caratteristici di questa fase della vita.

Quali sono i consigli per chi soffre di gastrite o reflusso gastro-esofageo?

Una buona parte dei disturbi della funzionalità gastro-esofagea dipende dall’assunzione di alcune categorie di farmaci, dallo stress, dall’uso del tabacco e da uno stile di vita errato. Spesso sono conseguenza di cattive abitudini alimentari, che dovranno essere pertanto identificate e corrette.
Alcuni cibi, ad esempio, possono ridurre il tono dello sfintere esofageo inferiore, come l’alcol, il caffè, il cioccolato, la menta, alcune spezie e i cibi ricchi in grassi idrogenati. Alcuni possono rallentare lo svuotamento gastrico, come alimenti molto acidi o ricchi in fibre alimentari a frazione solubile. Altri possono aumentare impropriamente la distensione dello stomaco, come le bevande gassate.
Oltre ad evitare specifici alimenti, è fondamentale adottare alcuni comportamenti molto semplici:

– mangiare lentamente perché una masticazione adeguata facilita la digestione e riduce i tempi di permanenza gastrica del cibo;
– evitare pasti troppo abbondanti, soprattutto la sera, ripartendoli invece nell’arco della giornata e mantenendo il più possibile orari regolari senza mai saltare un pasto o ritardarlo eccessivamente;
– seguire una dieta semplice, che non significa troppo leggera o “in bianco”, ma evitare di associare troppi alimenti diversi nello stesso pasto;
– evitare l’impiego di alimenti troppo caldi o troppo freddi.

Adottare un adeguato stile di vita e la giusta strategia alimentare possono prevenire e migliorare alcuni disturbi del tratto gastro-esofageo.

I Nostri Specialisti in Nutrizione

Dove ci troviamo

Ci troviamo nel quartiere Pinciano di Roma in Via Po, 16/B

Seguici sui Social

Per rimanere sempre aggiornato sulle nostre comunicazioni e promozioni

Prenota Visita

Per prenotare una visita è possibile contattare il numero fisso 06 45753808, WhatsApp 375 6479674 oppure compilare il modulo sottostante.






    Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

    Privacy Settings saved!
    Impostazioni

    Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

    Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

    Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
    • Google Analytics
    • Google Tag Manager
    • Facebook Pixel

    Rifiuta tutti i Servizi
    Accetta tutti i Servizi